I want you: imprese a caccia di 272mila profili che la scuola non riuscirà a formare

pubblicato in: Educational Posts | 0
Share

Nella settimana che porta alla Hour Of Code, evento mondiale gratuito per promuovere la diffusione della cultura informatica (coding) soprattutto nelle scuole e tra le nuove generazioni, cade in tema l’analisi che ha prodotto ilSole24Ore sulle prospettive di impiego dei prossimi 5 anni e di come le scuole non riusciranno a formare studenti con i profili richiesti: il problema risiede nella ridotta formazione dei ragazzi in ambito STEM, acronimo inglese che indica un quartetto di ambiti  tecnico-scientifiche( Science, Technology, Engineering, Math) e che sono alla base delle nuove specializzazioni come robotica, realta’ virtuale, Internet of Things, Big Data, Intelligenza Artificiale e molti altri ambiti di impiego del futuro.

vedi il video qui: http://stream24.ilsole24ore.com/video/notizie/i-want-you-imprese-caccia-272mila-profili-che-scuola-non-riuscira-formare/AEbQSfKD

Per far incontrare domanda e offerta di lavoro bisogna spingere l’acceleratore sull’orientamento, soprattutto tra i banchi di scuola. Nei prossimi cinque anni nei settori chiave della meccanica, della chimica, del tessile, dell’alimentare e dell’Ict le imprese della manifattura italiana avranno bisogno di 272mila addetti. Per oltre il 60% saranno periti e laureati tecnico-scientifici. Lo attesta Confindustria in un dossier realizzato con Unioncamere, presentato a Verona all’apertura della 27esima edizione del Job&Orienta.

 

Lascia una risposta